La nostra storia

 

2013

Nascono i percorsi di MusicoTerapiaOrchestrale Le Risonanze  su iniziativa dell'Associazione Concerto e della Prof.ssa Alessandra Moreni, accogliendo la richiesta di un gruppo di genitori motivati a costruire per i propri figli importanti possibilità di reinvestimento di capacità, altrimenti inespresse.

Dare forma a questo sogno è stato possibile grazie al comune di Salò, che ha messo a disposizione i suoi locali per le prove musicali, e al sostegno d'imprenditori e benefattori, che hanno consentito l'acquisto del set base di strumenti orchestrali.

Grazie all'imprenditore Roberto Marai il progetto ha poi messo le ali, permettendo alle famiglie la frequenza gratuita dei corsi, con l'accesso ad un servizio di assistenza, recupero e miglioramento della qualità della vita, altrimenti assente sul territorio o accessibile soltanto a costi elevati.

2014

A novembre  sono stati attivati due nuovi gruppi, che affiancano quelli già esistenti, ampliando così l'offerta formativa, che coinvolge attualmente circa trenta utenti.

Il progetto ha riscosso grande successo di partecipazione e condivisione, da parte dei ragazzi e delle famiglie coinvolte, nonché delle realtà pubbliche e private del territorio.

2016

Nella primavera si è brillantemente concluso il primo triennio MTO, con un concerto pubblico che i ragazzi hanno offerto alla comunità.

2017

Il primo Corso di Perfezionamento è quindi stato avviato nell'ottobre, ed è nata l'Orchestra Sinfonica Inclusiva "Le Risonanze", che ha all'attivo un repertorio sinfonico che spazia da Beethoven a Bizet, da Brahms a Dvořák e Mussorgskij e coinvolge musicisti della Banda Cittadina "Gasparo" Bertolotti, allievi della Scuola di Musica "S. Carlo" di Salò, e musicisti professionisti.

2018

Nell'aprile l'Orchestra Sinfonica Inclusiva "Le Risonanze" è stata invitata a tenere un concerto presso il prestigioso Teatro Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera, nell'ambito della manifestazione "Grandi Giardini Italiani".

2019

Nel 2019 l'Orchestra è stata invitata a tenere concerti in importanti rassegne, tra cui "Rassegna culturale Cascina Parco Gallo" di Brescia e il festival "AcqueDotte" (Estate Musicale del Garda) di Salò, riscuotendo ampio successo di pubblico e critica.